Preservativi ritardanti contro l’eiaculazione precoce

Utilizzare preservativi ritardanti è sicuramente consigliato per chi soffre di eiaculazione precoce o che in generale vuole durare di più a letto. Vedremo come agiscono (benzocaina) e perché in certi casi è meglio sceglierli al posto di unguenti e spray ritardanti.

Preservativi ritardanti

Preservativi ritardanti

Come abbiamo visto nella pagina dedicata alle cause del venire troppo in fretta, i fattori che determinano questo problema possono essere vari e di diversa tipologia, da quella psicologica a quella fisica.

Il problema colpisce quasi 3 milioni e mezzo di uomini in Italia, quindi se anche tu soffri di questa “rottura di scatole, beh non sei solo, ma soprattutto cerchiamo di fare qualcosa, semmai basterà usare un preservativo ritardante per sistemare le cose.

Cosa fare se soffri di eiaculazione precoce?

  • Quanti anni hai?
  • Da quanti anni ci soffri?
  • Sei un tipo ansioso?
  • Ti capita sempre oppure solo in certi casi?
  • Ma soprattutto, hai mai fatto una visita da un medico?

Vorrei sottolineare quanto sia fondamentale parlare con un medico e soprattutto farsi visitare per escludere una causa medica che ovviamente non è da prendere sottogamba.

Ti rassicuro

In un certo senso mi viene da rassicurarti in quanto, nella maggior parte dei casi, le cause dell’eiaculazione precoce sono quasi sempre psicologiche. Quindi se proprio non riesci a rilassarti durante il rapporto sessuale e la problematica è diventata insuperabile da solo, perché non rivolgerti ad uno psicologo terapista?

Ma questa non è la sede per parlarne, ora volgiamo l’attenzione all’argomento di questo articolo.

Preservativi ritardanti come funzionano?

Vediamo velocemente cosa c’è nei preservativi ritardanti e come agiscono.

Un preservativo ritardante al nostro occhio risulterà assolutamente uguale ad uno normale, la differenza sta nel fatto che al suo interno contiene varie sostanze leggermente anestetizzanti, tra queste la più famosa è la benzocaina.

Quando indosseremo questi “speciali” preservativi, le sostanze al suo interno entreranno in contatto con il nostro glande e, parlandone semplicemente, verrà ridotto leggermente il contatto e la sensazione di piacere quando infileremo il nostro pene nella vagina.

Diminuendo la sensazione di goduria mentre ci muoviamo, rallenteremo notevolmente il momento dell’orgasmo facendo contenti e meno frustrati noi stessi ma anche la nostra moglie o fidanzata.

Tuttavia, prima di ricorre all’utilizzo dei preservativi ritardanti come rimedio per ritardare l’eiaculazione e durare più a lungo, sarebbe meglio conoscere bene questo genere di rimedio e gli eventuali problemi che spesso comporta il suo utilizzo.

Fatte queste necessarie premesse, adesso scoprirai:

  • cosa c’è nei preservativi ritardanti
  • le conseguenze dei preservativi ritardanti
  • le alternative ai preservativi ritardanti

I preservativi ritardanti sono apparentemente identici ai comuni profilattici ma al loro interno, insieme al lubrificante, vi è anche una particolare sostanza desensibilizzante e la più comune tra queste sostanze anestetizzanti è la benzocaina.

Quando si infila il preservativo ritardante sul pene in erezione, la benzocaina entra a contatto con la mucosa del glande del pene e ne riduce la sensibilità in quanto si tratta di una sostanza anestetica.

Vuoi provare i Preservativi ritardanti? Comprali su Amazon

I Preservativi ritardanti sono pericolosi o complicati da usare?

Come detto, le sostanze contenute nel preservativo compresa la benzocaina dovrebbero rendere il nostro pene meno sensibile durante l’atto sensuale permettendoci di durare più a lungo, ma questo comporta dei problemi?

Ci potrebbero essere degli effetti collaterali ad usare questi contraccettivi?

Ecco alcuni effetti collaterali che potrebbero (raramente) accadere:

  • il glande del pene si anestetizza e perdiamo (troppo) la sensibilità e con questo il piacere continuandoci a muovere ma godendo veramente poco durante l’atto sessuale;
  • potrebbe accadere che, a causa della parziale o totale mancanza di piacere, il nostro pene perda di erezione;
  • l’infilare il preservativo (ma questo è un problema per qualsiasi tipologia di essi) potrebbe comportare se sei un tipo ansioso anche la perdita dell’eccitazione e quindi anche dell’erezione almeno parzialmente;
  • ovviamente il mio consiglio è di usare sempre il preservativo soprattutto in caso di partner casuale in quanto fare sesso senza è molto pericoloso per le malattie veneree e non solo; in rari casi queste sostanza possono portare arrossamenti e pruriti al glande. Se ti capitasse lava subito la parte con abbondante acqua fresca.

I miei consigli sui preservativi ritardanti

  1. Prima ancora di pensare se usare questi prodotti oppure no, la prima cosa da fare è rilassarti, come? Vedendo il sesso come un gioco e non come una sfida;
  2. Respirando a lungo per rilassarti e pensare positivo
  3. Prima di andare al tuo incontro sessuale, prova un preservativo ritardante per testare se sei allergico ad una o più sostanze contenute al suo interno, meglio scoprirlo da solo che con la tua donna di fianco no?

Alternativa naturale ai preservativi ritardanti (afrodisiaci in capsule)

erbe di aphrodite

Se prima di provare questa tipologia di preservativi che, ancora di più di quelli normali, rischiano di addormentare un po’ il tuo pene perché non provare degli integratori naturali afrodisiaci davvero efficaci utili per aiutarti a lasciare da parte l’ansia da prestazione del momento?

Come sai quelli che consiglio senza dubbio (per averli provati varie volte) sono le Erbe di Aphrodite. Questi Integratori super efficaci (provare per credere) sono acquistabili direttamente nel sito ufficiale Erbe di Aphrodite ad un prezzo che, per l’effetto che fanno, è davvero ottimo.

Ricevi I Migliori Segreti per Una Migliore Erezione

Lascia un commento