Preliminari: cosa sono e quali zone stimolare

I preliminari sono tutto quell’insieme di atti erotici che precedono il rapporto sessuale vero e proprio. Di solito, soprattutto nell’immaginario maschile, ai preliminari non è data molta importanza, nonostante sia la parte cruciale di tutta l’esperienza sessuale.

Non ci credi? Scopri nello specifico cosa sono i preliminari, cosa può considerarsi preliminare e cos’altro no, perché sono importanti e come farli al meglio per godere maggiormente insieme alla tua donna stimolando le zone erogene.

Cosa sono i preliminari?

Cosa sono i preliminari

Cosa sono i preliminari

Come abbiamo accennato, l’atto sessuale comincia molto prima di essersi spogliati, comincia da uno sguardo. Cosa vuol dire questo? Che stai facendo dei preliminari anche se non te ne rendi conto. L’insieme dei piccoli atti, della micro comunicazione non verbale, contribuisce ad alzare la temperatura della situazione e a predisporre alla penetrazione vera e propria.

  • Sguardi seducenti,
  • parole sussurrate all’orecchio,
  • baci appassionati,
  • sfioramenti attraverso i vestiti,
  • petting, questi sono i preliminari.

Adesso che hai capito, più o meno, qual è la parte considerata “l’anticamera del sesso”,vediamo perché sono considerati una fase così importante soprattutto per le donne.

Perché sono importanti i preliminari

I preliminari sono importanti per raggiungere l’orgasmo, specialmente per le donne che non ci arrivano attraverso la penetrazione, ma con la stimolazione clitoridea. Ci sono quindi sia delle motivazioni biologiche che psicologiche che rendono la fase preliminare al sesso davvero fondamentale, non solo per le donne ma anche per gli uomini!

  • Motivazione biologica

È molto importante per una donna concedersi una fase preliminare durante il sesso. In quei minuti che precedono la performance erotica, infatti, si ha un aumento dell’eccitazione e del desiderio sessuale che causa una vera e propria erezione del clitoride. Il clitoride, infatti,  funziona in modo simile al pene.

L’afflusso di sangue che porta alla sua erezione, è necessaria per raggiungere l’orgasmo. I preliminari provocano anche la lubrificazione vaginale, che rende la penetrazione un atto più facile e indolore per entrambe le parti.

La mancanza di umidità vaginale fa sì che i rapporti sessuali siano piuttosto dolorosi e talvolta comportino una certa quantità di sanguinamento fastidioso anche per l’uomo (la rottura del famoso “filo” se c’è troppo attrito).

  • Motivazione psicologica

I preliminari infondono una sensazione di sicurezza e causano meno vulnerabilità a livello psicologico. Le ricerche condotte sul tema hanno dimostrato che concedendosi del tempo prima del sesso, si migliora il rapporto della coppia in generale anche fuori dalla camera da letto. I due partner coinvolti sono, così, più propensi a impegnarsi in relazioni a lungo termine perché viene incrementato il sentimento di solidarietà e cura reciproca.

A differenza delle credenze popolari, quindi, i preliminari sono importanti per entrambi i sessi. Sia gli uomini che le donne interpellati nei sondaggi di ricerca hanno riferito di aver raggiunto un orgasmo più intenso in presenza di un maggiore accumulo di eccitazione sessuale.

Cosa fare durante i preliminari?

Se non sai proprio dove mettere le mani durante i preliminari, non sai come gestirli senza finire direttamente al momento della penetrazione, segui questi semplici consigli.

  • Concentrati sui baci attorno alle labbra

Le labbra contengono diversi vasi sanguigni. Passa la lingua lentamente attorno a quella zona, questo procurerà a te e a lei una sensazione piacevole di solletico che  attraverserà la spina dorsale.

  • La zona a triangolo del collo

L’intera zona del collo forma un triangolo ideale i cui vertici sono le orecchie e il centro della gola. Questa parte è molto erogena. Soffermati qui con baci delicati e passaci la punta della lingua come un pennello.

  • Stuzzica l’interno coscia

L’area attorno alle cosce è sede di uno dei nervi più reattivi alla stimolazione. Strette delicate e carezze attorno alle cosce, andranno a eccitare i genitali perché i nervi di quell’area sono collegati direttamente agli organi sessuali.

  • Utilizza anche le parole

Le parole sono importanti, non dimenticarti di sussurrare frasi o appellativi  erotici mentre sei nella fase dei preliminari, così ecciti anche la mente che ha un grande potere. Non avere timore di usare anche parolacce, insulti o umiliazioni, a letto tutto e concesso e in relazione al carattere della tua donna, la situazione potrebbe diventare molto più eccitante.

  • Non avere fretta di spogliarti

Indugia con baci, carezze, piccoli morsi e sfioramenti con la lingua nelle zone sopraindicate ma fallo tenendo i vestiti addosso. Più la situazione si riscalda e più puoi strusciarti contro di lei per farle sentire la tua eccitazione attraverso gli abiti. Devi trattenerti e avere molta pazienza, ne varrà la pena.

Preliminari spinti: quando fermarsi?

Anche la reciproca masturbazione e il sesso orale sono considerati preliminari ma vanno eseguiti con calma, altrimenti raggiungerete l’orgasmo prima che la penetrazione sia avvenuta. Concentrati soprattutto su di lei. Se vuoi del sesso orale, fallo tu per primo così lei si sentirà più propensa a ricambiare.

Oppure, anziché metterle in mano il tuo pene, prima tocca molto delicatamente la sua vagina anche per renderti conto di quanto è umida e controllare il suo livello di eccitazione. Ricorda solo di non esagerare perché dopo la fase dei preliminari spinti, arriva il momento del sesso vero e proprio, ed è lì che puoi dare il meglio di te.

Ricevi I Migliori Segreti per Una Migliore Erezione

Lascia un commento