Jelqing per allungare il pene? Come si fa?

Molte persone, in particolare le donne, affermano che le dimensioni del pene non contano. Ma è proprio così dal punto di vista degli uomini? Non c’è nulla di male nel sognare di essere ben dotato. Tra l’altro molte donne aspirano ad avere un seno più grosso, no?

Migliorare la lunghezza e la circonferenza del tuo pene ha molti vantaggi sia sul piano fisico (sesso più soddisfacente) che mentale (crescita dell’autostima e della sicurezza). Esistono degli esercizi muscolari che puoi fare comodamente a casa chiamati Jelqing. Si tratta di una tecnica di allenamento per il tuo membro molto diffusa sulla quale sono state condotte ricerche e studi nel settore.

Che cos’è Jelqing?

Jelqing esercizi per allungare il pene

Jelqing esercizi per allungare il pene

Jelqing è una forma di allenamento fisico che ha per obiettivo finale quello di allungare e ingrossare il pene in modo naturale aumentando la pressione sanguigna e la circolazione andando a lavorare sui muscoli del membro. È una tecnica incredibilmente semplice, facile e veloce da eseguire (non è necessario acquistare nulla per farla!).

È necessario eseguire regolarmente lo Jelqing per un lungo periodo di tempo per vedere dei risultati (si parla di mesi, non giorni o settimane, quindi armati di pazienza). Alla fine la lunga attesa sarà ripagata: dovresti vedere un aumento di dimensione e circonferenza da 2,5 a 7,6 centimetri.

Inizia gli esercizi  applicando del lubrificante o un gel specifico. Questo aumenterà la sicurezza di eseguire la tecnica senza provocarti degli strappi muscolari o degli arrossamenti da sfregamento.

Manipola il pene fino a raggiungere un’erezione parziale. Il Jelqing dà risultati migliori se eseguito durante un’erezione intorno al  50% 70% (quindi non completa). Con un pene moscio, infatti, non otterrai i risultati che stai cercando e sarà difficile eseguire gli esercizi correttamente. Lo stesso vale se il membro è completamente rigido, allora dovrai aspettare.

A questo punto, fai il segno “Okay” con una mano, unendo le punta delle dita del pollice e dell’indice.

Adesso sei pronto per la tua sessione di Jelqing. Posiziona le dita a “Okay” alla base  del pene avvicinandoti il ​​più possibile all’osso pelvico. Applica una leggera pressione e muovi lentamente le dita su e giù fermandoti prima di arrivare al glande. Continua il movimento per 20 minuti ogni giorno.

Trascorri 5 minuti per riscaldare il pene senza eccitarti troppo, altri 5 minuti per allungarlo, e 10 minuti intensi di Jelqing. Una volta terminata la sessione, è utile “raffreddare” il pene per 5 minuti, proprio come quando respiri lentamente e rilassi i muscoli dopo una fase di work out in palestra. Durante il tuo primo mese, si consiglia di allenarti solo 2-3 volte a settimana e poi incrementare con 10 minuti ogni giorno.

Esercizi Jelqing Errori comuni

esercizi jenqing

esercizi jenqing

Assicurati di evitare alcuni errori quando sei impegnato nella tua routine Jelqing. Altrimenti potresti provocarti degli strappi muscolari al pene o comunque corrompere i risultati:

  • Non coinvolgere il glande negli esercizi, fermati prima
  • Non trasformare gli esercizi in una masturbazione
  • Non eiaculare
  • Non iniziare o continuare lo Jelqing se il tuo pene è diventato più scuro del normale o violaceo

Jelqing fa male?

Eseguendo il movimento nel modo corretto con il pene parzialmente eretto e aiutandoti con un lubrificante, questa tecnica è sicura al 100%. Devi solo stare attento a non fare movimenti bruschi e non provocarti lesioni. Ad esempio, ricorda di mantenere la presa leggera, non stringere troppo le dita attorno al membro. Se avverti dolore o bruciore di qualsiasi tipo, fermati immediatamente.

Jelqing funziona per allungare il pisello?

La pazienza prima di tutto. Potrebbero passare diversi mesi prima di vedere qualche risultato evidente. Oltre la pazienza, l’altra parola d’ordine è costanza. Il Jelqing non funziona se lo fai per 3 giorni sì e un mese no. Devi essere costante almeno per 6 mesi consecutivi per acquistare centimetri.

Ricorda, inoltre, che ognuno è diverso, e quindi anche ogni pene è diverso. I tuoi risultati potrebbero essere minori o superiori rispetto a quelli di altri uomini.

Jelqing ed estensori per il pene

La tecnica Jelq. nel corso del tempo, ha ricevuto grandi consensi e centinaia di testimonianze positive sui suoi effetti. In più, sono stati condotti studi e ricerche scientifiche al riguardo che le hanno confermate. Tuttavia, c’è da dire che gli estensori per il pene sono ancora considerati una scelta prioritaria al posto dello Jelqing, ma perché?

Le ragioni potrebbero essere trovare nelle logiche del Mercato. Lo Jelqing non è redditizio, non può essere venduto come un prodotto o un estensore. È un semplice esercizio che tutti gli uomini possono fare a casa senza bisogno di supporti esterni. Gli unici elementi che servono sono un pene e una mano. Per questo è una tecnica poco pubblicizzata e diffusa. Gli effetti positivi di questo esercizio, potrebbero esser disastrosi per l’industria che c’è dietro alle problematiche sessuali maschili.

Scopri anche le migliori creme per ingrossare il pene

Ciò che deve essere diffusa, invece, è una mentalità basata sulla logica della correlazione. Gli esercizi Jelqing e gli estensori per il pene sono correlati dallo stesso obiettivo: aumentare le dimensioni del tuo pene.

Anziché chiedersi quale sia la migliore scelta, oppure lasciarsi convincere dal marketing solo sugli estensori, è bene considerare entrambe le possibilità da usare contemporaneamente. Si tratta di un incremento che velocizza la tua possibilità di prenderti quei sognati centimetri in più. Puoi usare un dispositivo estensore e contemporaneamente fare gli esercizi per l’allungamento. È come andare in palestra, puoi fare gli esercizi a corpo libero e usare anche i pesi, i risultati così saranno massimi.

Ricevi I Migliori Segreti per Una Migliore Erezione

Lascia un commento